MR. SANDMAN

News Info, prenotazioni e biglietti

Sala Picasso

Biglietti:
intero € 15, ridotto € 12, allievi Binario 7 € 10, under 18 € 6

Per informazioni e prenotazioni:
039 2027002
[email protected]

Norme anti Covid

News Lo spettacolo

“Musica in arpa, un sogno improvvisa il jazz. Ballo a cavallo di una vita attesa. Sono in un limbo in cui mi vedo agire. Oggi volo. Domani non so. Ieri mi arrampicavo sul pino e i cavalli azzoppati mi guidavano. Le cicogne andavano e venivano sopra un tavolo imbandito.

Mi hai visto padre. Uomo. Mai corporeo bambino. Ma nella gravità ho sempre giocato. In ultimo ho canticchiato ma il mio sguardo era not here not now. Iniziavo il mio viaggio e ti lasciavo in eredità i miei passi sul marmo.

Ho mangiato la zucca e l’ananas e la mia immagine si è sdraiata per sempre in cucina. Come direbbe qualcuno di mia conoscenza vi ho tirato un brutto scherzo. Ma il mio nome è inciso per sempre nella sabbia.
My name is: Not to be”
Amleto Bognetti

Questa è una storia senza parole di un padre e di sua figlia. È un racconto di vita, morte e rinascita, un ciclo senza fine che ci riguarda tutti.
Il padre non incarna solo un legame di sangue ma anche di paternità artistica: il mondo creativo della figlia si nutre dell’essenza di un padre che è artista senza di fatto esserlo. Sparito il padre resta in eredità il desiderio di sublimare, attraverso l’arte, la vita: “Quando penso alla mia vocazione non ho paura della vita” dice Nina nell’ultima atto del Gabbiano di Cechov.

Mr Sandman è uno spettacolo dedicato a mio padre Amleto. Ho iniziato a lavorare a questo progetto, che ha debutto nel novembre del 2019, poco dopo la sua scomparsa. A partire dal ricordo di un uomo vitale, giocoso e amante della musica ho cercato di portare in scena una caratteristica specifica: la sua capacità di trasformare dettagli normali di vita quotidiana in un modo artistico. Una semplice camminata per andare in cucina diventava un volo, un gioco per immaginarsi di volare usando le braccia come ali. Oppure imitava Charlot. Per prendere il sale in tavola le sue dita diventavano un cavallo da corsa o un omino claudicante. Giocava con ironia dentro la realtà. I suoi gesti creativi erano dei camei casalinghi per sé e per noi. Amava il jazz e il suo modo di muoversi era un pezzo jazz: partitura e improvvisazione. Era un attore senza di fatto esserlo. Attraverso biglietti disseminati per la casa destinati a noi figlie lasciva tracce e disegni per creare energie gioiose e giocose. Spesso scriveva frasi dalla canzone Mr Sandman… bring me a dream che io trovavo entrando in casa. Questo mi restituiva l’idea che le parole e i gesti fossero prima di tutto energia.

In modo inconsapevole mi ha fatto innamorare dell’arte dell’attore. Io ero incantata dalla sua natura e ho cercato di portare in scena questo incanto alternando al ritratto quotidiano momenti sospesi e surreali cercando di raccontare cosa resta di un’assenza.
Federica Bognetti

Locandina

MR. SANDMAN


scrittura scenica e interpretazione
Federica Bognetti

light designer
Claudine Castay

produzione
Compagnia Veranda Rabbit
supporter
Macro Maudit Teater

Shopping cart Scegli il tuo posto

Vai al carrello -

Questa è la pianta con i posti disponibili nel giorno che hai scelto, usa i tasti + e - per modificarne le dimensioni, clicca e trascina per spostarti, fai click sui posti che hai scelto e completa l'acquisto effettuando il pagamento, riceverai i biglietti direttamente nella tua casella email.

Posto libero
Posto non disponibile
Posto riservato da te
palcoscenico
Loading